La nostra famiglia ha nei suoi patriarchi Gregorio e Silvio (Cìo) gli iniziatori dell’attività vitivinicola. In passato furono due aziende distinte che già dagli anni ’60 si dedicarono alla coltivazione della vite e alla produzione di vini pregiati. Oggi queste due realtà sono unite in un unico progetto enoculturale volto alla valorizzazione del vitigno Tai Rosso (che da origine al vino “Barbarano”), l’autoctono per eccellenza dei Berici. Storia

L’azienda oggi ha nelle colline della zona poco più di 3 ettari di vigneto coltivato rigorosamente in biologico tendente al biodinamico. La filosofia produttiva aziendale si basa sul rispetto della tipicità varietale e su un attenta e mirata viticoltura nel rispetto dell’ambiente. Le  uve giungono a maturazione dopo ripetuti diradamenti al fine di produrre un vino di eccezionale struttura e concentrazione aromatica che ben si presti all’invecchiamento.

 

 

You can leave a response, or trackback from own site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.